Love is in the air

Chantal Soppelsa -

vetrine san valentino

Ormai è già Febbraio, e con Febbraio arriva San Valentino, poi il Carnevale, la Pasqua… e in un attimo è già Natale.

Le festività e tutte le altre “occasioni speciali” come San Valentino, Halloween, la festa della mamma… aiutano il commercio al dettaglio a creare movimento e dare ritmo alla comunicazione.

Perché demandare a fattori esterni il successo di un negozio, è un errore da evitare. Perché è fondamentale dare un motivo ai clienti di venire in negozio. Se non lo si fa, perché dovrebbero tornare?

Parola d’ordine: Autenticità

La trasformazione parte dall’essenza: dall’essere. Dal modo di esserci, comunicare e rapportarsi con le persone.
Perché per differenziarsi bisogna per prima cosa imparare ad essere. Capire l’identità e il carattere da dare ad un negozio. Il passo successivo è trasmetterla con efficacia, attraverso gli strumenti idonei, usando le leve corrette. Quelle che contano davvero. Quelle che non svendono, ma danno valore e creano valore aggiunto. Per emergere dal chiacchiericcio assordante che ci circonda. Per essere ascoltato e ri-conosciuto.

A San Valentino carpe diem

Così, per San Valentino non farti cogliere impreparato. Prepara un’advertising evocativo, allestisci delle vetrine attraenti, sii emozionante e coinvolgente sui social e… non dimenticare l’effetto sorpresa di Kano.

Buona preparazione a San Valentino.

San Valentino: 3 consigli per il marketing del tuo negozio

È ora di cambiare: che sia comunicazione, il look delle vetrine o del negozio. L’importante è rinnovarsi. È scandire il tempo e dare movimento. Per dare sempre un motivo al cliente di venirti a trovare. Quale migliore occasione per cominciare se non San Valentino?

Fonte web: dettagliomarketing.it/vetrine-san-valentino-marketing/