Retailers in dibattito: app sì o no per la propria strategia digitale?

Caterina Toffolo -

retail app

Recentemente mi è capitato di uscire di casa, prendere il treno per andare a Venezia e rendermi conto di aver lasciato lo smartphone a casa! “E mo’ che faccio?” Siamo talmente abituati a portare con noi il nostro amico fidato ben incollato alla tasca dei jeans che non ci rendiamo nemmeno conto di quanto ormai faccia parte della nostra quotidianità. E fanno parte di noi anche le più svariate app che lo adornano. Pensate che in media una persona le utilizza 30 ore al mese!

Ed è proprio su queste che i retailers si dividono e dibattono: è proprio indispensabile un’app per tenere agganciato un consumer?


Potrebbe anche interessarti: “Trends mobile marketing: cosa lascerà l’impronta nel 2017?

Retail app? Meglio evitarle

Secondo i sostenitori del no le retail app, anche se scaricate, poi non vengono utilizzate.
Questo deriva anche dal fatto che i retailer non stimolano abbastanza l’utente a usarle. Per quale motivo dovrei scaricare la tua applicazione? Quali sono i vantaggi che mi offri?
Una retail app deve essere attrattiva non solo dal lato delle agevolazioni che offre all’utente, ma anche piacevole e navigabile.
Devono essere capaci, con la potenza delle immagini, di suscitare emozioni e di stimolare all’acquisto. La riluttanza di molti nel possederne una deriva anche dal fatto che essa richiede una certa quantità di lavoro. Un’applicazione non esiste mai per essere fine a se stessa: essa va nutrita e aggiornata.

Retail app? Non si può farne a meno

D’altro canto chi nelle app ci crede, sostiene il profondo vantaggio che possono dare al cliente, ma soprattutto crede nel proximity marketing.
Esse servono in particolar modo per generare una relazione molto personale col consumer. In altre parole: l’app funziona se offre contenuti mirati capaci di coinvolgere il consumatore e non può prescindere da un contesto omnicanale, che colleghi l’esperienza nel punto vendita con quella online e quella mobile.

Se sono parte di una solida e precisa strategia digitale e sono ben sfruttate, le retail app possono giovare e fare evolvere il punto vendita e l’esperienza d’acquisto di ogni utente. Sta al retailer capire se ha gli strumenti per sfruttare quest’opportunità. E tu, da che parte ti schieri?

Retail App, si o no? Perché i retailer si dividono sulle strategie mobile | Sinesy Trade

Cosa deve offrire una Retail App per essere davvero usata dal consumatore? e come si trasforma il punto vendita con le app in-store?

Fonte web: www.sinesytrade.it/retail-app-mobile/?utm_campaign=shareaholic