La “Kano-scenza” che trasforma i negozi

Silvia Ghiotto -

Retail-shop: La “Kano-scenza” che trasforma i negozi

In un contesto sempre più competitivo la parola d’ordine è: differenziazione.
Ma cosa ci rende diversi dalla concorrenza? Quali sono i fattori di delightment che si aspettano i consumatori nell’era digitale?
Personale, concept, prodotto, assortimento… sono variabili da non sottovalutare, ma che rientrano tra i fattori base, quelli per così dire “scontati” dal consumatore. E quindi? Cosa fa scattare l’effetto Wow, cosa ci differenzia?

Primo passo: trasformare il negozio

Malgrado la digitalizzazione ci porti ad entrare in contatto con il Brand utilizzando diversi touch point, diciamo che l’immagine del retail-shop è un po’ come il “biglietto da visita”, la vera essenza del marchio. Emozionare, coinvolgere ed intrattenere i consumatori: questa è la strategia.

Creare la giusta atmosfera

E così il negozio si “svecchia” e diventa digitale. Da semplice “vetrina espositiva” diventa “palcoscenico”, “sala giochi”, “luogo di condivisione”… l’acquisto così ha una nuova connotazione, diventa un esperienza, un vissuto comune, un modo di essere, un occasione di confrontarsi con il mondo…. diventa una shopping experience appunto, dove emozione e sensazione sono i protagonisti indiscussi.

Cambiare le cose è l’essenza del comando; cambiarle prima di chiunque altro è creatività.
– Arthur Bloch –

La dotazione che non può mancare in negozio nell’era digitaleSinesy Trade

Il personale, il concept, il prodotto e l’assortimento non sono sufficienti a differenziare il negozio. Come trasformare lo store fisico nell’era digitale?

Fonte web: www.sinesytrade.it/negozio-fisico-nell-era-digitale/


MT__Banner_telegram