Il prodotto non è niente senza: l’Esperienza

Chantal Soppelsa -

retail-omnicanale

Ebbene si! Siamo nell’era in cui il prodotto in se non ha più valore, se non correlato ad una serie di servizi aggiuntivi che lo mettano sotto i riflettori.
Non si parla più soltanto di Shopping, ma di Shopping Experience. Ed è proprio l’esperienza a guidare e condizionare i consumatori durante i loro acquisti.
Da qui il ruolo fondamentale dei negozi, che per l’occasione si trasformano in concept store, regalando ai clienti delle esperienze polisensoriali.
Lato comunicazione, sono i social i nuovi strumenti per dare valore alla brand reputation e a fare leva sul ZMOT (che non è una parolaccia, ma l’acronimo di Zero Moment of Truth).

L’esperienza trasforma anche il controllo

Infatti non si parla più del classico CRM analitico, ma di CEM ovvero Customer Experience Management.
App, nuovi sistemi si couponing legati a smart tag, promozioni in bundle… E’ chiaro che diventa sempre più difficile tracciare e tener sotto controllo tutti i dati provenienti dai vari canali di vendita e generati dalle diverse attività di marketing.
Nasce così l’esigenza di uniformare ed integrare dati non più legati unicamente alla propensione all’acquisto, ma anche quelli utili per capire cosa fa, come si comporta, cosa pensa e cosa si aspetta ogni singolo cliente.

strategia-omnicanale

Shopping experience, CRM e innovazione tecnologica: 5 miti da sfatare

I processi di industrializzazione, l’allungamento della catena distributiva e la globalizzazione hanno contribuito ad allontanare i consumatori dai…

Fonte web: www.digital4.biz/marketing/news/shopping-experience-crm-e-innovazione-tecnologica-5-miti-da-sfatare_43672156042.htm