Cogli l’attimo, cogli i micro moments

Digital Marketing, Retail Marketing

Cogli l’attimo, cogli i micro moments

E se nel 30 a.C Orazio ci diceva di cogliere l’attimo tramite il famoso detto (ma sempre attuale) Carpe Diem, nel 2016 d.C. Google ci consiglia di cogliere i micro moments. Quando parliamo di micro-momento facciamo riferimento al momento specifico in cui una persona utilizza un device portatile (Smarphone soprattutto) per cercare informazioni. Esso si traduce sinteticamente in:

  • I-Want-to-Know Moment – voglio sapere
  • I-Want-to-Go Moment – voglio andare
  • I-Want-to-Do Moment – voglio fare
  • I-Want-to-Buy Moment – voglio comprare

E’ inutile dirlo, il micro-momento può avvenire in qualsiasi contesto, in qualsiasi momento ed in qualsiasi luogo. Il consumatore è esigente, è altamente tecnologico, connesso ed informato; egli si aspetta di vivere un’esperienza di acquisto digitale a 360 gradi. Ecco allora che i brand hanno la possibilità di costruire una relazione solida e duratura con i propri clienti (attuali e potenziali) offrendo loro ciò che vogliono, quando lo vogliono e dove lo vogliono. Come? Cogliendo i micro moments perfetti, appunto.

Lo Smartphone è il prolungamento del nostro braccio

Ormai senza il nostro telefono ci sentiamo persi. Una delle prime cose che facciamo appena svegli è controllare le notifiche o i messaggi ricevuti. Per non parlare di quei dieci minuti spesi per guardare cosa hanno pubblicato i nostri amici sui Social. Lo utilizziamo per mandare mail di lavoro, per scrivere messaggi, per le più svariate ricerche (come raggiungere un dato posto, i sintomi di una malattia, leggere le news di un quotidiano, prenotare un tavolo al ristorante più vicino a noi, verificare la disponibilità di un capo d’abbigliamento in un negozio, ecc)
Controlliamo il telefono circa 150 volte al giorno, trascorrendone una media di 177 minuti al giorno. E se di numeri vogliamo parlare, gli Smartphones connessi ad Internet nel 2016 sono 2 Miliardi ed entro il 2020 saranno circa 13 Miliardi.

Le Strategie di Marketing nutrono la relazione Brand-Consumatore

Per un’azienda che ha compreso la rivoluzione tecnologica in atto, cogliere il micro-momento è il punto di partenza per abbattere i muri e costruire dei ponti che permettano di potenziare quella relazione basata sull’etica, la fiducia e la stima reciproca tra il Brand ed il consumatore.

Le strategie essenziali per sfruttare il vantaggio del micro-momento individuate da TechEconomy sono 3:

    1. Essere presente: identificare ed anticipare i micro-momenti per gli utenti nel tuo settore e cercare di essere presente per aiutarli nel preciso momento in cui hanno bisogno.
    2. Essere utile: essere rilevante per i bisogni dei consumatori nell’esatto momento in cui questi nascono e fornire risposte precise alle domande poste.
    3. Essere veloce: offrire informazioni e soluzioni in modo rapido per migliorare la user experience e facilitare l’acquisto.

Per far si che il micro-momento sia utilizzato per sviluppare tali strategie, le aziende devono partire ancora prima da un altro elemento essenziale: l’ascolto.

“Quando parli stai solo ripetendo quello che già sai. Ma se tu ascolti, potresti imparare qualcosa di nuovo.Dalai Lama

Cosa stiamo aspettando? Impariamo ad ascoltare e a cogliere i micro moments perfetti per non essere trainati, ma per trainare l’onda delle grandi opportunità!


Fonte web: www.techeconomy.it/2016/04/20/cose-la-teoria-dei-micromomenti-resa-possibile-dagli-smartphone/

Vuoi ricevere in anteprima i prossimi articoli?

Lasciaci la tua email e ti condivideremo solo articoli di qualità,
a cadenza settimanale quando c’è qualcosa di davvero importante da dire.

Altri 3.463 professionisti come te si sono già iscritti! Stay Tuned.

Articoli Consigliati

Il negozio del futuro

Leggi Retail Trend 2022, il report gratuito e scopri come gli altri Retailers stanno affrontando la trasformazione digitale.